-->

Cosa prendere per il raffreddore: rimedi per prevenirlo e curarlo

Naso chiuso e mal di testa? Scopri cosa prendere per il raffreddore e come prevenirlo

 

Prevenire è meglio che curare: ecco cosa prendere per il raffreddore

Mal di testa, occhi rossi, naso chiuso che cola, starnuti e spossatezza: il raffreddore è il malanno più comune e diffuso, ma anche se non assolutamente grave, si rivela nella maggior parte dei casi fastidioso e debilitante. Quando insorgono i sintomi, infatti, le giornate diventano meno produttive ed è facile sentir il bisogno di starsene a riposo. Considerando che la stagione invernale è alle porte, può essere utile capire come prevenire e cosa prendere per il raffreddore.

Si può prevenire il raffreddore?

Il raffreddore è un malanno che si risolve in pochi giorni, ma come sempre “prevenire è meglio che curare”. Sembra inevitabile perché nonostante i nostri sforzi i bambini lo prendono almeno sei-sette volte durante l’inverno e gli adulti in media due o tre. Ma cosa possiamo fare? Prima di capire cosa prendere per il raffreddore, è importante avere delle buone abitudini che gli studiosi raccomandano:

- Assumere lo zinco: alcuni studi dimostrano che possa agire contro il rinovirus, il germe responsabile del classico raffreddore, soprattutto nei bambini. Basta assumere ogni giorno 10 - 15 milligrammi di solfato di zinco per ridurre la frequenza delle infezioni respiratorie.

- Seguire una dieta sana e praticare attività fisica: sono abitudini che favoriscono il corretto funzionamento del sistema immunitario.

- Assumere frutta e verdura: mangiare frutta e verdura aiuta a prevenire il raffreddore, ma evita le cotture prolungate per non perdere le vitamine idrosolubili. Ideale bere ogni giorno una spremuta d’arancio.

- Lavarsi spesso e bene le mani: oltre che con acqua e sapone, anche con dei liquidi igienizzanti a base di alcol, utilizzati in molti prodotti come salviettine e gel (per esempio Amuchina mani).

Sei già raffreddato? Ecco i rimedi naturali salva-naso

Se non sei scampato al virus e ti stai chiedendo cosa prendere per il raffreddore, saprai molto bene che, essendo un malanno lieve e molto frequente, i medici tendono a ridurre al minimo la prescrizione di farmaci. Ecco i rimedi naturali:

- Latte caldo col miele: il calore e il latte producono un effetto calmante e lenitivo, che aiuta a eliminare il muco nasale. Il miele poi è un antiossidante grazie alle vitamine A, C ed E.

- Brodo di pollo: ideale da prendere per il raffreddore perché i sali minerali e la cisteina aiutano a fluidificare il muco.

- Inalazione di vapori caldi: sotto forma di suffumigi o aerosol con oli essenziali o preparazioni di eucalipto o mentolo, sono ideali per idratare e fluidificare le mucose di naso e gola.

Cosa prendere per il raffreddore: i prodotti da scegliere per prevenire

Tra gli scaffali delle farmacie troviamo mille prodotti da banco che promettono di curare e alleviare i sintomi. Se stai pensando invece a prevenirlo possiamo consigliarti le capsule Immunilflor della Esi, un’eccellente formulazione con Zinco, Echinacea Uncaria e Vitamina C. Altrettanto valido è l’integratore integratore Difesa Immunitaria di Swisse da 60 compresse. Per gli amanti dello storico Be-Total, due rimedi molto efficaci, il Be-Total Immuno Protection, mentre efficacissimo nella reazione ai primi sintomi è il Be-Total Immuno Reaction.

Ti ricordiamo che, anche per stabilire cosa prendere per il raffreddore, è necessario rivolgersi al proprio medico o al farmacista.

Scrivici per maggiori informazioni o vieni a trovarci per un consulto Farmamagia.